Attualità Cinema

Finalmente l’estate. Ma che fare senza serie tv?

Arriva l’estate..

Giugno è il mese peggiore dell’anno e il perché è presto detto: c’è chi lavora e sogna le ferie estive in avvicinamento; c’è che ha gli esami all’ Università e sogna le vacanze estive; c’è chi sta dando la maturità e…e cosa sogna l’abbiamo capito. Un mese stupendo ma che raramente è pienamente godibile.

Parco del Valentino - verde Torino

Che fare d’estate?

E quindi con sto mese che si fa? Lo si lascia passare. Si torna a casa, si beve qualcosa di fresco e sotto con la propria serie tv preferita! NO. Le serie tv sono praticamente  tutte finite.

PANICO! Delirio più totale!E adesso? Perché il computer per una ragione o per l’altra lo si accende, non importa il motivo, è un’operazione automatica, un po’ come aprire il frigo per guardarci dentro. Con il computer è uguale e la serie tv ha la funzione del salamino avanzato:ne mangi un po’, sei colpevolmente soddisfatto e poi per un po’ dal frigo ti ci allontani . Se non c’è t’avventi su tutto, per ore. E senza la tua serie è uguale, ti ritroverai a spendere ore a vagare su internet con tutta la conoscenza possibile a disposizione ma  tu finirai  a vedere delle vignette di Cyanaide and Happiness e dei video di gattini ( che tutti,  anche i più puristi guardano.)

Ecco la soluzione per affrontare l’estate

Quindi chee accade l’abbiamo capito, ma come si reagisce a tutto ciò?Come si esce da questo empasse? Proviamo a darvi qualche alternativa, senza volerci sostituire agli psicologi. Qualche piccolo aiuto per evitare di cadere in questa terribile trappola di prima estate

 

Guardate un ‘altra serie tv

666-Park-Avenue

Può sembrare un po’ un consiglio alla “ se sei sbronzo alla mattina ribevi che ti passa!” ed in effetti lo è. Non si può uscire da una assuefazione da un giorno all’altro, ci vuole tempo. Perciò aprite un sito di recensioni e cercate la più brutta, una di quelle che cancellano alla settima/ottava puntata e guardatela. Sarà un modo per uscire pian piano dal tunnel.

666 Park avenue è perfetta per lo scopo. Non ne avete mai sentito parlare? Appunto.

 

Leggete un libro

libreria

Questo è il classico consiglio medio: “non ho niente da fare! Leggi un libro no! ti fa bene!” consiglio tipicamente genitoriale. Eppure è ben più facile a dirsi che a farsi .Attenzione, si parla di un libro vero. Niente manuali, niente surrogati da lettura elettronica che poi su internet ci si finisce lo stesso, no no no! Pagine, trama e magari pure finale non scontato! . A parte la scelta del libro  è necessario compiere alcuni atti preparatori:  arrivare a casa e dirigersi verso quella cosa ornamentale che chi più o chi meno abbiamo tutti, la libreria; sceglierne uno; evitare qualsiasi contatto visivo con il computer, che sennò ti soggioga ed è finita; sedersi comodi e iniziare la lettura.

P.s. I fumetti sono dei libri, guai a chi sostiene il contrario.

Iscrivetevi a un corso serale di cucito

corso_Padova_taglio_e_cucito

Suona un po’ come una cavolata ma potrebbe non esserlo. Pensateci un attimo, se siete ragazze sarà comunque utilissimo, nella vita non si sa mai, e in generale può far piacere sapere come attaccarsi un bottone. Ma se siete ragazzi ancor di più, a) perché non potrete mai più chiedere alla vostra moglie/fidanzata/amica di rammendarvi qualcosa  perché non è più d’uso, anzi per qualcuna potrebbe risultare un’ offesa cosmica, conseguentemente rimane solo la mamma ma non è sempre velocemente raggiungibile; b) indipendentemente dalla chiara maggior utilità del corso per gli utenti maschi che usualmente non sanno da che parte cominciare, esso  sarà comunque più frequentato da ragazze, almeno da quelle che non sono già impegnate con otto contemporanei corsi di fotografia e cake design.

Musica new age

new-age-music-licensing

Avete presente quel filone musicale tanto in voga a fine anni ’90 primi anni duemila? Quando ovunque ti girassi ti vendevano “ i suoni del mare”, “addormentati con l’orso”, “canta coi galli”, “il fruscio del vento tra le fronde degli alberi senza fronde del Mississipi”, cd dalle copertine orrende che neanche tu quando li masterizzavi e volevi scriverci sopra il titolo , a mano, correndo una maratona con le gocce di sudore cadenti sul foglio  arrivavi a produrre tali orribilità, di cui ve n’è un chiaro esempio qui sopra.

Ora, senza scadere nei titoli del new age più radicale, potete però tornare a casa, cercare un vechio CD ( si, ho detto cd, dovremmo averlo ancora tutti un lettore cd!) magari Enya,  Loreena Mckennitt o di Hevia ( cercate bene perché uno di questi in casa da qualche parte ce l’avete) , spegnete tutte le luci, abbassate le persiane e per mezz’ora chiudete gli occhi, rilassatevi e tornate negli anni ’90. Mezz’ora eh…non esagerate.

Fate del fai da te

bob-aggiustatutto-624x765

Questo si lega chiaramente al sopracitato corso. Oh ma quanto poco sa fare la nostra generazione? Ormai cambiare una lampadina per molti richiede la visione di almeno un paio di video esplicativi su youtube. Basta poco però, qualche attrezzo, un po’ di voglia e saper reggere le prime sconfitte. Inoltre, dati i tempi che corrono, consente un bel risparmio di denaro. E poi non sottovalutate il fatto di potervi estraniare dal mondo avendo pure la scusa di star facendo qualcosa di utile!

Per questo l’accensione del pc per i primi passi è consentita, giacchè esistono siti come questo e pure questo importantissimi per i principianti.

Andate a scoprire le attività di una Casa di  Quartiere

Cascina-Roccafranca

In pochi le conoscono e le usano, soprattutto i più giovani. Eppure le case di quartiere stanno acquisendo nella nostra città sempre maggiore considerazione  e pian piano si stanno candidando ad essere un luogo di ritrovo in stile “begli anni che furono”. Luoghi  genuini e semplici dove passare del tempo  con gli amici di sempre o eventualmente nuovi , ma non solo standosene lì a chiacchierare perchè le case di quartiere offrono ormai le attività e i laboratori più disparati.

Corsi per l’estate

Corsi canto e ballo, teatro, laboratori di cucina, di pittura  e di fotografia ( se non sono tutti pieni)  oltre a semplici spazi per poter effettuare i propri passatempi in libertà . Conseguentemente, se desiderate passare qualche sera o chi può, pomeriggio diverso dal solito andate sul  sito e scoprite la casa a voi più vicina e cercate tra le attività: chissà non vi sia anche un bel corso di cucito disponibile.

 

Organizzate una caccia al tesoro

Caccia-al-tesoro

E siamo intraprendenti ogni tanto! Diaciamolo chiaramente, la caccia al tesoro dovrebbe essere sport olimpico. Bisogna essere atletici si, ma di pensiero, e se fatta bene è davvero divertente. Perciò coinvolgete un bel gruppo di amici e organizzate un bel Sabato pomeriggio di ricerche piuttosto di disperarvi davanti a uno schermo. Chiedendo l’aiuto di qualche negoziante avrete modo di fare qualcosa tanto nuovo quanto divertente e di scoprire qualcosa in più sulla vostra città e la sua storia.

 Guardare Doctor Who

Doctor-Who-logo-black-background11

Ma…come? tutto l’articolo per dare alternative alle serie tv, o quantomeno per non passare l’estate con gli occhi gonfi e in casa guardando  l’ennesima e poi? Tutto vero, ma Doctor Who è diversa. Intanto c’è da cinquant’anni, ed è un vero è proprio pezzo di storia ( lo sapevate che il marketing stesso della BBC e probabilmente in generale quello legato alle produzioni televisive è nato proprio grazie a personaggi di questa serie?). In più è come un bel libro, una sottile trama che si dipana per tutte le nuove stagioni e attraverso le differenti personalità degli interpreti del Dottore. C’è chi adorerà Ecclestone chi non potrà far a meno del faccione di Tennant o chi rimarrà abbagliato dalla coppia Moffat-Smith come sceneggiatore attore, ma difficilmente qualcuno ne rimarrà deluso. E poi quale momento migliore per affezionarsi a una serie se non quando si ha tanto tempo per guardarla?