Attualità News Torino

Le aziende di Torino sono le più attrattive d’Italia

Secondo una notizia ANSA del 15 aprile le aziende torinesi risulterebbero le più appetibili rispetto ad un’indagine estesa a tutto il territorio italiano.

Thales Alenia prima tra le aziende di Torino

La prima classificata risulta essere la Thales Alenia Space Italia (con il 72% di gradimento), azienda nota in tutto il mondo per il lavoro in campo aerospaziale e satellitare.

Alenia

La Ferrero seconda tra le aziende di Torino e del Piemonte

A seguire troviamo un’altra punta di diamante per quel che riguarda le eccellenze piemontesi, un’azienda nota in tutto il mondo per la sua crema spalmabile, il tè ed i prodotti dolciari ovvero la Ferrero (con il 71% di gradimento).

Ferrero

Un fattore da non dimenticare sono i forti investimenti in ricerca da parte di questi colossi, nonché la capacità di anticipare e soddisfare in pieno i bisogni del mercato in ambito tecnico (per quanto riguarda la Thales Alenia Space Italia) ed in ambito commerciale e di comunicazione (per quanto riguarda la Ferrero).
Perciò godiamoci il primato sperando che il segnale venga colto ed aiuti ad attrarre altri esempi simili, costruendo per gradi un piccolo polo d’eccellenza.

Randstad Award premia le aziende di Torino

I dati ripresi dall’ANSA derivano in realtà dal Randstad Award 2014, un’indagine mondiale sull’employer branding che misura l’attrattività delle imprese a livello globale, suddividendole poi per area geografica ed andando a segmentare il campione sulla base delle caratteristiche funzionali (età, sesso, grado di istruzione) ed in base ai tratti della personalità dei dipendenti intervistati.

Ranstad Award

Da quest’indagine è anche emerso che i settori nei quali i dipendenti vorrebbero lavorare sono l’ambito del Lusso e della moda (Luxury and fashion), quello dei media e quello dell’elettronica.

Riflessioni sulla situazione del lavoro a Torino

In un periodo come questo, con una disoccupazione giovanile a livelli di guardia ed il passaggio della città di Torino da città a forte vocazione industriale a città turistica questi segnali aiutano certamente a rivalutare l’immagine delle aziende del territorio subalpino.

I dati di quest’indagine ci danno inoltre un’altra informazione utilissima, ovvero che gli investimenti nel campo dell’eccellenza, della concentrazione su segmenti di mercato specifici e ad alta specializzazione premiano le aziende sia sul mercato che nella percezione dei dipendenti verso le stesse.

I giovani come risorsa per le aziende di Torino

I giovani sicuramente sì, sono pronti a reclamare spazio ed attenzione e ad offrire competenza, grinta ed un approccio differente, anche alla luce della recente crisi, che ha spinto tutti a ridefinire i propri obiettivi ed a reinventarsi per potersi porre in maniera efficace sul mercato del lavoro.

I segnali per ripartire ci sono, i giovani motivati, volenterosi ed in cerca di un impiego e di una possibilità di certo non mancano, perciò la palla adesso passa al mercato. Io mi sento speranzoso e voglio crederci e voi?

Luca Calderan

Luca Calderan
Luca Calderan è un redattore e SEO con numerosi anni di esperienza in ambito editoriale. Ex collaboratore de lastampa.it ed impiegato in ambito finance dal 2007. Luca racconta da sempre la città di Torino ed i suoi cambiamenti. Ha intervistato i più famosi artisti di Torino, sia quelli famosi che i musicisti di Torino. Volontario presso TEDxTorino e GDG Google Developer Group Torino.
https://it.linkedin.com/in/luca-calderan-8a777657