Attualità Eventi Torino Musica Torino

I torinesi The Bluebeaters alla Suoneria di Settimo

Sabato 17 dicembre si esibiranno alla Suoneria di Settimo The Bluebeaters. Un nome che è sulla cresta dell’onda ormai dal 1994 e che ritorna con una nuova formazione capitanata da  Pat Cosmo Benifei per presentare Everybody Knows.


Passiamo alle domande di rito

1. Diamo il benvenuto a The Bluebeaters. Ve l’avranno già chiesto tutti ma cosa significa Bluebeaters? Ha a che fare con la beat generation e il libro Mexico city blues di Kerouac?

Il BlueBeat è un nome col quale si può definire lo Ska, nato in Jamaica nel ‘60 dall’etichetta BlueBeat Records, che pubblicò circa 400 singoli tra cui “Madness” di Prince Buster.

2. Come nasce l’idea di riprodurre successi italiani e stranieri del passato riarrangiandoli con suoni ska?

Allo stesso modo dei Giamaicani che tra i ‘50 e i ‘60 riprendevano il Soul, il Rythm&blues e il Jazz americano e lo “rivestivano” a loro modo. Gli Skatalites sono la band a cui ci siamo ispirati principalmente, che non erano altro che l’orchestra con cui cantavano  varie ugole dell’isola come ad esempio Bob Marley e The Wailers.

3. Vedo che anche se pochi lo sanno la band nasce a Torino. Potete raccontarci brevemente la vostra storia?

L’idea nel 1994 è stata di Zorro Silvestri dei Fratelli di Soledad. Ha messo insieme una band prendendo musicisti della scena musicale di allora che amavano lo Ska e il Rocksteady originale giamaicano. In 23 anni sono cambiati alcuni musicisti compreso Giuliano Palma che 4 anni fa ha iniziato la sua carriera solista.

4. Prima di voi si esibirà la band dei Rimozione Koatta, gruppo storico dello ska punk torinese. Come nasce questa collaborazione?

Non è una collaborazione. E’ stata un’idea del promoter e siamo ben felici di dividere il palco con loro.

5. Anche l’ultimo disco è stato registrato a Torino, presso l’Andromeda Studio di Max Casacci dei Subsonica. Qual è il vostro rapporto con lui?

Ci conosciamo e stimiamo da anni, siamo amici e abbiamo collaborato altre volte anche  come musicisti singolarmente. In realtà dopo aver registrato “Toxic” nel 2014 come primo singolo con la nuova formazione siamo poi entrati a fine anno per fare “Everybody Knows” essendoci trovati benissimo anche con Gianni Condina, il fonico.

6. Cato Senatore, De Angelo Parpaglione e Count Ferdi vedo che siete i nomi storici della band. Volete parlarci un po’ di voi?

Proveniamo da Africa Unite, Mau Mau e Casino Royale e suoniamo insieme dal 1994. Oltre a suonare nei Bluebeaters abbiamo altri progetti insieme nati dalla nostra amicizia e dal fatto di stare la maggior parte dell’anno in tour (Soulful Orchestra, The Uppertones, The Sabaudians tra i più importanti).  Inevitabilmente è un rapporto umano fortissimo che ci lega e siamo dei riferimenti uno per l’altro.

7. Pat Cosmo Benifei è il nuovo frontman dei Bluebeaters. Potete parlare un po’ di lui? So che Patrick ha anche pubblicato un singolo con il suo progetto solista.

“Sono qui” il primo singolo di Pat  Cosmo Benifei è uscito ad Aprile mentre a giugno l’abbiamo risuonata come BB e ora è parte integrante del nostro show. Per il resto Patrick sta lavorando al suo primo album solista in uscita l’anno prossimo.

8. Vedo che per il tour di Everybody Knows avete già fatto più di 100 date, arrivando anche a Sanremo insieme a Neffa, lo scorso febbraio. Qualche aneddoto o racconto di viaggio?

Con Neffa abbiamo un rapporto di amicizia stima e collaborazione da anni (Patrick ci ha suonato per anni e come Casino Royale abbiamo fatto altre cose). È stata un’esperienza positiva e la prima direttamente con lui.

9. So di toccare un tasto dolente, ma mi tocca chiedervelo. Per 18 anni avete collaborato con Giuliano Palma, arrivando al successo insieme. Come sono stati quegli anni?

Non è cosi dolente, sono passati 4 anni…Beh, abbiamo costruito insieme un progetto molto bello divertendoci e lavorandoci molto. Siamo contenti e felici di suonare ancora questa musica che ci ha fatto crescere come musicisti e come persone tutti insieme. Poi le strade a volte si dividono, ed è normale che succeda. E va bene così.

10. Ho letto che il sound sarà più vicino alle radici della musica giamaicana. Cosa ci dobbiamo aspettare dal concerto alla Suoneria?

Alla Suoneria faremo la seconda parte del Tour di Everybody Knows che stiamo portando in giro da Aprile. La scaletta è fatta da alcuni nostri “classici”, molti brani di EK e il singolo di Patrick “Sono qui” nella nostra version.

Vi aspettiamo sabato 17 dicembre alla Suoneria di Settimo!

Luca Calderan
Luca Calderan è un redattore e SEO con numerosi anni di esperienza in ambito editoriale. Ex collaboratore de lastampa.it ed impiegato in ambito finance dal 2007. Luca racconta da sempre la città di Torino ed i suoi cambiamenti. Ha intervistato i più famosi artisti di Torino, sia quelli famosi che i musicisti di Torino. Volontario presso TEDxTorino e GDG Google Developer Group Torino.
https://it.linkedin.com/in/luca-calderan-8a777657