Musica Torino News Torino

Riccardo D’Avino: E fine non avrà…

Intervista a Riccardo D’Avino

Riccardo D'AvinoIncontriamo Riccardo D’Avino alla vigilia del concerto al Café Neruda, via Giachino 28 E a Torino e ne approfittiamo per ripercorrere con lui parte della sua carriera.

Riccardo D’Avino: Due o tre cose

Il primo singolo di successo del cantante di Rivoli è stato Due o tre cose che so di te:La canzone è una ballad arpeggiata che qualcuno ha accostato per i contenuti e per la cadenza al singolo Ho messo via di Ligabue, qui in realtà si nota verso la fine una svolta decisamente più rock che ha spinto altri esperti ad accostarla ad Always di Bon Jovi.


Fatto sta che invece il testo faceva volutamente riferimento al film di Godard: Due o tre cose che so di lei, ma che nel testo di Riccardo fanno riferimento a ricordi personali che ancora bruciano nella coscienza alla fine di una storia.

Riccardo D’Avino E fine non avrà

Il cantante di Rivoli è tornato però con il suo nuovo singolo, in rotazione in radio e su For Music Tv: E fine non avrà. La struttura del brano richiama da un lato il rock anni ’80, come i Toto, i Talking Heads o The Smiths, mentre dall’altro si inserisce nella scuola cantautorale italiana degli stessi anni tra l’Ivan Graziani di Pigro e Garbo.


Riccardo ci spiega che “questo testo ha un contenuto più sociale rispetto al passato. Mentre in Due o tre cose che so di te raccontavo una vicenda autobiografica, questo singolo rappresenta il mio modo di vedere il mondo e la società e questo emerge anche dal video.

Riccardo D’Avino Sono solo canzonette

In questi periodo sto anche organizzando un seminario per coloro che vogliano imparare a comporre una canzone, partendo dall’analisi del testo, la scelta della musica, l’adattamento e cenni di arrangiamento.”

Riccardo D'Avino Sono solo canzonette

Riccardo D’Avino cantautore

Come ti vedi oggi? Ti consideri un cantautore?

“No, in realtà tendo a discostarmi dalla figura del cantautore. Di solito si accostano a questa parola i maestri della vecchia scuola, come De André. Io ritengo di essere semplicemente un cantante rock della mia generazione e scrivo e canto ciò che vedo senza velleità poetiche né pretese di alcun tipo. Racconto ciò che vedo e cerco di mettere in evidenza quelle che possono essere per me le problematiche.

Riccardo D'Avino 2

Riccardo D’Avino grafico

Oltre al ruolo di cantante sei anche un grafico..

“Sì, sono un grafico e web designer perché in attesa di poter vivere di musica ho intrapreso un percorso di studi che mi ha portato oggi a poter essere autonomo e tuttora credo che la creatività possa e debba essere considerata un mestiere.
Per questo motivo nel 2012 ho creato Impulsi Design e successivamente ed insieme allo studio di comunicazione Mercante di Parole abbiamo ideato Primizie Creative, un network che si pone l’obiettivo di radunare diversi professionisti della creatività per realizzare progetti comuni.”

Luca Calderan

 

Luca Calderan
Luca Calderan è un redattore e SEO con numerosi anni di esperienza in ambito editoriale. Ex collaboratore de lastampa.it ed impiegato in ambito finance dal 2007. Luca racconta da sempre la città di Torino ed i suoi cambiamenti. Ha intervistato i più famosi artisti di Torino, sia quelli famosi che i musicisti di Torino. Volontario presso TEDxTorino e GDG Google Developer Group Torino.
https://it.linkedin.com/in/luca-calderan-8a777657